Record per il numero di personaggi principali Lgbt+ nelle serie tv

Aggiornato il: 16 gen 2019


Grazie a titoli come Pose e Supergirl cresce la rappresentazione nelle serie tv americane di personaggi Lgbt+ con ruoli di rilievo

Il tema della rappresentazione delle persone Lgbt+ nei media è sempre più centrale nei dibattiti degli ultimi anni, soprattutto per quanto riguarda l’industria cinematografica e televisiva americana. Nonostante negli anni scorsi ci siano stati dei segnali controversi, nel 2018 Glaad, l’associazione cioè che monitora e promuove la rappresentazione mediatica Lgbt+ negli Stati Uniti, ha diffuso il suo ultimo report in cui manifesta una valutazione positiva in particolare sulla tv Usa. Anzi, secondo l’analisi, mai come ogginelle serie tv sono stati rappresentati così tanti personaggi principali non eterosessuali.

Nel periodo coperto dal rapporto, ovvero dal giugno 2018 alle previsioni per il maggio 2019, sono stati individuati in particolare due momenti che sono destinati a rimanere nella storia della rappresentazione. Da una parte il debutto di Pose, la serie Fx di Ryan Murphy (non ancora arrivata da noi in Italia) che ha arruolato il cast con il numero più alto di persone transgender nella storia della tv americana, e dall’altra l’imminente arrivo in Supergirl di Nia Nal, la prima supereroina transgender interpretata da Nicole Maines.

Secondo Glaad, la percentuale di personaggi Lgbt+ che hanno la status di regulars (cioè principali, presenti in ogni episodio) nel primetime americano è salita dal 6,4% del 2017 all‘8,8% del 2018, appunto una cifra record. Per la prima volta, in aggiunta, i personaggi Lgbt+ di colore hanno superato quelli bianchi, mentre c’è stato anche un aumento dei personaggitransgender e bisessuali rappresentati nelle serie.


  • Fonte: https://www.wired.it/play/televisione/2018/10/26/record-personaggi-principali-lgbt-serie-tv/?fbclid=IwAR2mzLcPitnS__ayv42W9ZfVUL7HWAJ6DH5J3syLkmhOsOb9t6qa8HulR6k


0 visualizzazioni